uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Cannabinoidi sintetici (Spice) nelle urine. Esami tossicologici

Domanda
Ho comprato su internet della “spice”, marijuana sintetica. Si può vedere nelle urine ?
L’esperienza non è stata particolare e mi è sembrata meno forte della marijuana naturale.

Risposta
Abbiamo pubblicato vari articoli e piccole review su queste nuove sostanze (dette in vario modo: Spice, Jamaican Gold Lava Red e altri) che puoi trovare digitando cannabinoidi sintetici o new drugs sul sito nel search.
Rispetto alla esperienza molto dipende da quello che ti hanno venduto.
In fondo è semplicemente un mercato e considerato che la spice si presenta come un miscuglio di composti naturali puoi capire che all’interno ci possono essere tante cose; e molte di queste non efficaci.
Per la stessa ragione ti puoi ritrovare con un “prodotto” di particolare ed inaspettata potenza.

Se si possono vedere nelle urine o anche nel sangue ? Almeno in teoria si; in pratica per una perfetta e certa esecuzione dell’esame relativo a nuove sostanze i laboratori devono averle già “pure” – (nel loro “armamentario” devono già averle viste, per dare una semplice spiegazione). Anche se l’individuo cortesemente portasse la “polvere” della sostanza non sarebbe utile perchè ai fini laboratoristici le sostanze devono essere pure al 100%, non inquinate da ioni che appartengono ad altre sostanze. Esami tossicologici

I comuni metodi di analisi non rilevano la spice ed è questo un motivo del suo “successo” commerciale perché evitano i controlli normali, inizialmente non vi erano leggi che ne vietavano l’uso ed in più hanno una vendita discreta, via internet.
Attualmente nelle misture in vendita possono esserci più di 30 tipi differenti di cannabinoidi sintetici.

Per rilevare la presenza e la quantità, dei cannabinoidi sintetici e dei loro metaboliti, sia nel sangue (plasma) che nelle urine viene utilizzata una metodica la cui sigla è (LC-ESI-MS/MS); è questa una tecnica molto raffinata utilizzata nella spettrometria di massa. Insomma una roba difficile o solo per certi laboratori.

In sostanza per poter vedere quanto non si vuol far vedere bisogna che le urine vengano portate a laboratori particolarmente attrezzati.

Costo: più di 100 euro
Giorni di attesa: 1 settimana- 10 giorni.

dott. giuseppe montefrancesco

dott. agostino pasqualini

 

 

Una replica a “Cannabinoidi sintetici (Spice) nelle urine. Esami tossicologici”

  1. […] In quasi tutta Europa queste sostanze sono vietate da almeno 4 anni. In Italia JWH-018 e JWH-073 furono messe al bando dopo sei casi di intossicazione acuta, nell’aprile 2010. Restano tuttavia legali le altre sostanze rilevate negli Usa, HU-210 e HU-211, non ancora rilevate dal nostro Sistema nazionale di allerta precoce per le droghe del Dipartimento politiche antidroga. Ma soprattutto resta il problema, conosciuto solo dagli addetti ai lavori, dell’estrema difficoltà di rilevare queste sostanze tramite le analisi tossicologiche consuete. L’unica metodica conosciuta, LC-ESI-MS/MS, è ad appannaggio di pochi laboratori particolarmente attrezzati e quindi costosa: 100 euro per ottenere in 7-10 giorni la presenza e quantità dei cannabinoidi sintetici e dei loro …   […]

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA