uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Cosa accade quando le donne vengono sottoposte a contenuti visivi erotici?

Dipendenza sesso e donne.

La corteccia visiva primaria, l’area di Brodmann (BA 17), svolge un ruolo fondamentale nei meccanismi di sopravvivenza di base degli esseri umani. Nella maggior parte degli studi di neuroimmaging in cui i volontari devono guardare immagini o filmati, la corteccia visiva primaria è attivata indipendentemente dal contenuto di questi.
Un gruppo di donne mentre guardavano spezzoni di immagini, sono state sottoposte alla PET.

I risultati hanno misurato le differenze di flusso ematico cerebrale regionale ( rCBF ) nella corteccia visiva primaria durante la visione neutra, a bassa intensità erotica e ad alta intensità erotica di immagini.
Le figure erotiche ad alta intensità e non quelle a bassa intensità, rispetto a immagini neutre, hanno provocato una forte deattivazione della corteccia visiva primaria ( BA 17) e di alcune zone adiacenti alla corteccia visiva secondaria.
La forte de-attivazione della corteccia potrebbe rappresentare una compensazione per il maggiore afflusso di sangue necessario alle regioni cerebrali coinvolte nell’eccitazione sessuale, inoltre una scena ad alta intensità erotica non richiede una precisa scansione del campo visivo in quanto l’impatto è chiaro all’osservatore.
Francesca Targi – psicologa

Una replica a “Cosa accade quando le donne vengono sottoposte a contenuti visivi erotici?”

  1. InSostanza Sesso ha detto:

    […] Susan Davis, stanno intraprendendo un trattamento rivoluzionario finalizzato ad aumentare l’eccitazione sessuale femminile. Il prodotto, denominato Tefina ™, è una formulazione in gel a basso dosaggio […]

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA