uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

L’ecstasy non é una droga. Era un farmaco per curare gli obesi …

Ci sarebbe molto da dire su questa domanda, ma possiamo soffermarci su una breve storia del MDMA (ecstasy).

L’MDMA, fu prima sintetizzata nel 1912 e più tardi registrata dalla Merck in Germania nel 1914.
Sebbene l’MDMA fosse progettata per agire come deprimente dell’appetito, non fu mai commercializzata per questa sua proprietà né fu sperimentata nell’uomo in trials clinici; questi furono iniziati nell’uomo, soltanto durante il 1950 dal Governo degli Stati Uniti, nell’ambito di studi rivolti alla guerra chimica.
Durante gli anni 70, psichiatri e psicoterapeuti familiari, nell’ambito della psicoterapia psichedelica, prescrivevano il farmaco ai pazienti che erano considerati troppo inibiti e ne consigliavano l’uso in un ampio range di condizioni come lo stress post traumatico, la depressione e la difficoltà a relazionarsi con gli altri.
I terapeuti furono impressionati dal fatto che l’MDMA era capace di creare feeling, intimità ed euforia ed incrementava la capacità di comunicazione senza evidenti effetti collaterali (es. allucinazioni) associati all’uso di altre sostanze come l’LSD.
Agli inizi del 1980 la sostanza incominciò ad essere usata come “sostanza d’abuso”, in particolare nel Texas, sotto il nome di “ecstasy”; essa fu specificatamente venduta nei bar e nei nightclub.
Nel 1985 negli Stati Uniti l’FDA criminalizzò l’uso della sostanza e nel 1988, l’ecstasy fu classificata come farmaco della Tab.1 nel Controlled Substance Act.

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA