uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Amfetamine / Metamfetamine – Anfetamine / Metanfetamine

Amfetamine / Metamfetamine – Anfetamine / Metanfetamine

Alias: amfetamina: speed metamfetamina: meth

COSA SONO LE AMFETAMINE e LE  METAMFETAMINE

(cosa sono le anfetamine e cosa sono le metanfetamine)

Le amfetamine (anfetamine)sono dei composti la cui struttura chimica è simile agli stimolanti naturali dell’organismo: adrenalina, noradrenalina, dopamina e serotonina.

Questi psicostimolanti sono numerosissimi (molto facili da sintetizzare), mimano l’azione del sistema nervoso simpatico e perciò detti anche simpaticomimetici.

Tra esse troviamo ad es.: l’amfetamina, la metamfetamina, il metilfenidato (Ritalin), il modafinil, l’efedrina.

Oltre che sostanze d’abuso, le amfetamine (anfetamine) sono essere utilizzate a fini terapeutici in vari disordini: narcolessia, obesità, deficit dell’attenzione o come decongestionanti nasali.

L’asma è stato uno dei motivi che hanno spinto alla sintesi di amfetamine.

 

Le amfetamine (anfetamine) si presentano in varie forme e si assumono in vari modi, come:

polveri, si sniffano o si iniettano

compresse, si ingeriscono o dopo frantumazione si sniffano o si iniettano

capsule, si ingeriscono e possono contenere un liquido rossastro-marrone

Le metamfetamine (metanfetamine) si presentano più di frequente come:

cristalli, dette in questa forma anche “ice”, di varia grandezza, che vengono fumati, ingeriti o iniettati;

possono anche avere forma di polveri o compresse.

Amfetamine e metamfetamine sono anche usate per via anale.

La modalità d’uso dipende dalle abitudini della zona e cambia nel tempo.

 

Le persone usano le amfetamine per diverse ragioni, alcuni per sentirsi particolarmente su o ballare tutta la notte, altri per stare svegli per un lungo periodo di tempo, migliorare la performance nello sport o nel lavoro o aumentare la stima e fiducia in se stessi; riducono la stanchezza e aumentano la resistenza e con esse non si avverte la fame o la sete. Ottimizzano le condizioni dell’organismo per produrre, fare, lavorare; è come doparsi.

Le metamfetamine (metanfetamine), capaci di indurre più alti livelli di dopamina, danno una maggiore sensazione di benessere, piacere e buon umore; vengono consumate soprattutto per questi effetti euforizzanti e sono meno “indicate” a fini produttivi.

Danno tolleranza e dipendenza fisica e psicologica. Frequentissime sono le ricadute.

Coloro che utilizzano con regolarità le amfetamine (anfetamine)sviluppano un elevato grado di tolleranza verso gli effetti di tali sostanze, in particolare verso i pericolosi effetti simpatico mimetici, e questo può dare loro  un falso senso di sicurezza; in ogni caso sono costretti ad assumere quantità via via più elevate per avere gli effetti desiderati.L’attivazione prodotta dalle amfetamine (anfetamine)e dalle metamfetamine (metanfetamine) del sistema della ricompensa o del piacere, tra l’altro molto elevata, comporta un continuo rilascio di dopamina e questo induce dipendenza per una serie di profonde e persistenti modificazioni nelle funzioni cerebrali.

In vari periodi storici si sono avute epidemie del consumo di amfetamine, negli anni ’20, durante la guerra o dopo. Attualmente vi è grande preoccupazione per l’abuso epidemico di metamfetamine negli Stati Uniti e nel Sud Est Asiatico.

I rischi sono elevati e conseguenti alla loro potente capacità di provocare il rilascio in grande quantità di adrenalina o dopamina, disponibili per un tempo lungo a iperstimolare le normali funzioni da esse controllate.

Immaginare l’organismo spinto da una iperstimolazione che può durare sino a 36 ore dà idea dei devastanti effetti sul fisico, sulla psiche e sul comportamento.

EFFETTI DELLE AMFETAMINE E DELLE METAMFETAMINE

 

LEGGI

In Italia sono ritenute illecite, secondo il D. Pres. Rep. 309/1990 (in continuo aggiornamento), attività di produzionevendita edetenzione di amfetamine e metamfetamine senza autorizzazione (art. 17 del Decreto).
Queste attività sono punite con la reclusione da sei a venti anni e con multe da un minimo di 26.000 euro ad un massimo di 260.000 euro. Il quantitativo minimo di amfetamina o metamfetamina ritenuto ad uso personale é di 500 mg (0,5 g). Nel caso delle vendita resta salva anche l’aggravante dell’associazione finalizzata al traffico di stupefacenti (art. 74 del Decreto) in presenza di ripetuta attività di tale natura coinvolgente tre o più persone.

 

VORREI APPROFONDIRE

Di seguito riportiamo alcune pubblicazioni, liberamente scaricabili, importanti per comprendere meglio l’argomento amfetamine / metamfetamine (anfetamine / metanfetamine)

 

 

Overdose

Approfondimento realizzato dal Centro Studi sulle Dipendenze Patologiche (Università degli Studi di Siena), 2011

Esami Tossicologici

Descrizione degli Esami Laboratoristici per il rilievo delle sostanze d'abuso

Scienza della Dipendenza

Traduzione del testo "Drugs, Brains and Behaviour. The Science of Addiction" presente sul sito del N.I.D.A. www.drugabuse.gov

Farmacocinetica e droghe

Saggio a cura del Dott. Renato Urso, 2010

Genetica e tossicodipendenza

Articolo a cura del Dott. Alfredo Orrico, Genetista.

Amfetamine

Saggio di approfondimento su Amfetamine

Lascia una risposta

*
 

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA