uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Ecstasy e MDMA

Ecstasy e MDMA

Alias: xtc, E, Adam, empathy, x, chicca

COS’É L’ECSTASY E COS’É L’MDMA

L’ecstasy è il nome popolare di una sostanza illegale, l’MDMA o 3,4-metilendiossimetamfetamina.

Assieme alla:

  • MDA (3,4 metilendiossiamfetamina) “love drug”,
  • MDEA o MDE (3,4 metilendiossietilamfetamina) “eve”,
  • MBDB (N-metil 1-(1,3 benzodiossol-s-il) 2 butanina )

costituisce il gruppo delle cosiddette amfetamine entattogene/empatogene perché in grado di facilitare la comunicazione con se stessi e con gli altri.

Chimica

L’MDMA (ecstasy) è un composto fenilisopropilaminico con sostituzioni sia in posizione 3,4 dell’anello benzenico che sulla catena laterale; ciò ne determina l’analogia strutturale e la somiglianza negli effetti sia con l’amfetamina (stimolante psicomotorio) che con la mescalina (effetti allucinogeni).

La formula chimica è C11H15NO2

I cristalli idrocloridratihanno un punto di fusione tra i 147 e 148 °C.

Purezza e prezzo

LMDMA ( 3-4metilendiossimetamfetamina o ecstasy) è il principale ingrediente attivo delle compresse di ecstasy; la purezza di queste varia ampiamente (dal 20% – al 90%) e a volte non c’è per niente il principio attivo.
Le principali sostanze utilizzate per il taglio del ecstasy sono:

  • le amfetamine e la ketamina che assieme possono comporre la cosiddetta “finta ecstasy” in pasticche; non comunque una pratica comune
  • il sorbitolo (surrogato di zucchero) di solito è usato in cibi dietetici. Questi non sono ben digeriti dall’organismo e se presi in larga quantità possono causare problemi addominali
  • la caffeina è un additivo comune

Altre volte l’ecstasy è tagliata con amfetamina, metamfetamina, LSD, caffeina, efedrina, destrometorfano, ketamina od altre sostanze sempre per ridurre il prezzo o modificare gli effetti.

Possono anche esserci sostanze con nessun effetto psicoattivo, come l’aspirina e il paracetamolo.

Quasi tutti i paesi segnalano nelle pasticche di ecstasy dosaggi di MDMA compresi tra i 25 e i 65 mg, nonostante le notevoli differenze riscontrate nei campioni analizzati, tra 9 e 90 mg.

La maggior parte dei Paesi riferisce prezzi al dettaglio che variano tra i 3 e i 9 euro a pasticca; i dati disponibili per il periodo 2001-2006 indicano che il prezzo al dettaglio ha continuato a scendere.

Aspetto e modalità d’uso

Prima di essere venduta in forma di compresse l’ecstasy è una polvere bianca, cristallina, inodore, solubile in acqua (è un sale cristallino), di sapore amaro.

Sul mercato l’ecstasy si presenta comunemente in compresse di vari colori, misure e forme.

Sulla superficie sono spesso riportati differenti disegni che dovrebbero facilitare il ricordo dei loro speciali effetti e darne familiarità.

Normalmente le compresse vengono ingerite ma possono anche essere “sniffate” o iniettate dopo essere state frantumate; talvolta vengono anche inserite nell’ano.

Meccanismo d’azione

La via nervosa principalmente interessata dall’ecstasy è quella serotoninergica.

Anche i sistemi della dopamina e noradrenalina vengono influenzati dalla sostanza

La floxetina (Prozac) è un potente antidepressivo ed agisce potenziando l’azione del sistema serotoninergico, ridotto al contrario negli stati depressivi.

La serotonina è coinvolta nella modulazione di diversi processi cerebrali come le emozioni, il comportamento sessuale, il tono dell’umore, l’aggressività, il sonno, l’appetito, l’apprendimento e la memoria.

Alla base degli effetti degli allucinogeni è la loro attività agonista sui recettori serotoninergici, 5-HT2A;

LSD, mescalina, psilocibina sono potenti agonisti di tali recettori la cui stimolazione determina distorsioni cognitive e percettive con aumento dell’esperienza sensoriale.

In sostanza l’azione è molto simile a quella delle amfetamine solo che, a differenza di queste, l’ecstasy “lavora” principalmente sulla serotonina rendendola disponibile, in grande quantità, nello spazio sinaptico; come le amfetamine, per la sua struttura chimica, è potente e dura a lungo, tra le 3 e le 6 ore.

EFFETTI DELL’ECSTASY EFFETTI DELL’MDMA

 

LEGGI

VORREI APPROFONDIRE

Di seguito riportiamo alcune pubblicazioni, liberamente scaricabili, importanti per comprendere meglio l’argomento ecstasy / mdma

 

MDMA (ecstasy)

Review su MDMA (ecstasy)

Esami Tossicologici

Descrizione degli Esami Laboratoristici per il rilievo delle sostanze d'abuso

Scienza della Dipendenza

Traduzione del testo "Drugs, Brains and Behaviour. The Science of Addiction" presente sul sito del N.I.D.A. www.drugabuse.gov

Genetica e tossicodipendenza

Articolo a cura del Dott. Alfredo Orrico, Genetista.

Dipendenza patologica e funzioni cognitive

Traduzione di Addiction and Cognition, Addiction Scienze and Clinical Practice, NIDA, 4 dicembre 2010

Lascia una risposta

*
 

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA