uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Allarme Europeo: piA? cocaina meno a�?cannea�? ma arriva la a�?Spicea�?

L’Osservatorio europeo sulle droghe ha presentato a Bruxelles il rapporto 2009 nel quale conferma che la polvere bianca A? la sostanza stimolante illegale piA? popolare in Europa ed il suo consumo A? in costante aumento; diminuisce, invece, la “popolaritA� dello spinello”. Il rapporto riconferma inoltre che il mix di droghe e alcool A? il responsabile della maggior parte dei problemi legati alle sostanze stupefacenti.
Il consumo di cocaina A? aumentato nella fascia di etA� compresa tra i 15 ed i 34 anni e tra i pazienti che entrano per la prima volta in terapia per disintossicarsi, il 22% ha indicato la cocaina come sostanza primaria. In questo quadro prende piede anche la metamfetamina che sfrutta la facilitA� con cui puA? essere prodotta.
Lo “spinello” rimane la droga preferita dai giovani anche se la sua diffusione A? in calo.

L’osservatorio europeo delle droghe inoltre riporta come assoluta novitA� le “spice” verso le quali da indicazione di particolare pericolositA� . E’ una miscela di piante o erbe apparentemente innocue ma che in realtA� contengono principi attivi dei cannabinoidi sintetizzati in laboratorio.
Si fa riferimento ad un numero elevato di sostanze con piA? o meno attivitA� psicotropa e fondamentalmente “pensate” a fini terapeutici.
Il JWH-018 A? il principale ingrediente attivo della Spice.
Esso A? un analogo sintetico del THC, seppure presenta una struttura chimica al THC poco correlata, appartiene al gruppo degli amminoalkindoli e appare agire, come agonista, sia sui recettori CB1 che CB2; A? soprattutto l’azione sui primi che giustifica gli effetti psicoattivi.
Oltre che a questo prodotto nelle Spice A? anche presente un altro cannabinoide sintetico il CP 47,497.
Cinque Stati europei Germania, Francia, Austria, Lussemburgo e Polonia hanno adottato diverse azioni legali per controllare i prodotti “spice” modificando le leggi sui narcotici o con differenti classificazioni o vietandone l’importazione e la commercializzazione.

Dott.ssa Carla Garoni
Psicologa
Ce.S.Di.P.

 

tags: #cocaina #marijuana #spice

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA