uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > Biografia del Dr. Giuseppe Montefrancesco
giuseppe-montefrancesco-insostanza.it

Biografia del Dr. Giuseppe Montefrancesco

Nato a Copertino (LE) il 19 novembre 1950, consegue la Laurea in Medicina e Chirurgia presso l’Università degli Studi di Siena nel novembre 1980 discutendo la tesi “Fattore di accrescimento del Sistema Nervoso” e sostiene presso lo stesso ateneo l’Esame di Stato per l’Abilitazione all’Esercizio della Professione di Medico Chirurgo. Nel 1984 riceve il Diploma di Specializzazione in Endocrinologia presso l’Università degli Studi di Napoli. Dal 1983 è Medico Interno presso l’Istituto di Farmacologia dell’Università di Siena, con incarico di coadiuvarne il Direttore, Prof. Giorgio Segre, nell’attività di ricerca e didattica. Iscrittosi nell’anno 1986 al Dottorato di Ricerca in Farmacologia Clinica, consegue il titolo relativo nel 1990 e per vari anni ha collaborato con la Rivista Scientifica ‘Farmaci” con argomenti riguardanti il profilo farmacologico di vari composti ad uso terapeutico.
Nell’anno accademico 1987-88 è membro effettivo per la Commissione di Esami di “Farmacologia Applicata”.
Dal 1993 svolge la professione medica presso il Servizio per le Tossicodipendenze SerT e dal 1998 è stata richiesta la sua collaborazione didattica presso l’Istituto di Farmacologia, in modo da fornire agli studenti di Medicina l’esperienza clinica e farmacologica sul fenomeno della tossicodipendenza. Dall’anno 2000 è unico titolare di un Corso nella Facoltà di Farmacia, Laurea Specialistica in Farmacia, dal titolo “Le sostanze d’abuso in Farmacia”.
Da maggio 2004 è Direttore Scientifico del “Centro Studi sulle Dipendenze Patologiche” presso il Dipartimento di Farmacologia “G. Segrea”, Università degli Studi di Siena, coordinando e curando in prima persona indagini epidemiologiche sul territorio, campagna comunicative e la realizzazione del sito servizio www.insostanza.it.
Dall’ottobre 2011 è Responsabile della Unità Operativa “Prevenzione Dipendenze Patologiche” della Azienda USL 7 di Siena.

 

 

tags: #Giuseppe Montefrancesco

 

European Drug Report 2018: Trends and Developments.

High availability of drugs across all types. Over 1 million seizures in Europe in 2016. Over 92 million adults in the EU have tried an illicit drug in their lifetime. 1.3 million people received treatment for illicit drugs. Cocaine purity at street level reached its highest level in a decade. Increase in number of cocaine seizures. Increase in cocaine residues in wastewater in 26 of 31 cities between 2015 and 2017. Rise in number of first-time admissions to specialised treatment for problems related to cocaine. Europe is an important market for drugs trafficked in from other regions. But there are worrying signs of increased drug production inside Europe. Cannabis availability and use remain high. Cannabis is involved in 77 % of drug law offences. Rapid emergence of a commercial cannabis market in parts of the Americas. Fewer new psychoactive substances reported for the first time. But there is more evidence of harm. Health harms linked to highly potent new synthetic cannabinoids and synthetic opioids prompted nine risk assessments. Synthetic cannabinoids are the most frequently seized NPS in Europe. Synthetic opioids and particularly fentanyl derivatives are increasingly detected. Fentanyl derivatives — key players in the US opioid crisis — call for concern & vigilance. NPS use and related harms are a new challenge for prison system. Prisons are a critical setting for addressing the healthcare needs of drug users. Online markets appear to be of growing importance. A recent EMCDDA–Europol study identified more than 100 darknet markets. Concerns over unlicensed benzodiazepines sold on the street and online. Increasing number of overdose deaths raises concerns. Renewed focus on the role of take-home naloxone in overdose response strategies. Read more in the European Drug Report 2018: emcdda.europa.eu/edr2018

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA