uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Esami tossicologici. I sali da bagno o catinoni.

I catinoni sintetici o sali da bagno sono sostanze derivate dal catinone, alcaloide naturale presente nella pianta del khat.
Queste droghe ricreative producono effetti simili alle amfetamine e sono state responsabili di numerosi decessi. Sebbene siano droghe vietate, il mercato continua a produrre composti molto simili, nuove droghe sintetiche, nuovi catinoni che rappresentano una sfida per i laboratori di medicina legale al fine di una corretta identificazione.
II mercato clandestino ha il vantaggio di presentare per primo sempre nuovi “prodotti”, i laboratori devono “inseguire” queste tendenze, non tutti i laboratori sono attrezzati per questo e nel frattempo i consumatori possono subire serie conseguenze per droghe i cui effetti sono sconosciuti.

Per rilevare l’uso di queste sostanze nei campioni biologici (urine, sangue, capelli) i laboratori di medicina legale si avvalgono ordinariamente della gas cromatografia/spettrometria di massa (GC/MS) ma alcune di queste possono degradarsi durante il processo di analisi. Vi sono procedure ancora piA? sofisticate ma sono molto costose e non tutti hanno strumentazioni idonee.
In sostanza accade che in Internet A? possibile acquistare sempre queste nuove sostanze, modificate appena “schedate” (modificarle non A? assolutamente difficile).
La loro identificazione A? relativamente facile nelle polveri, pillole o altro materiale sequestrato ma nei campioni biologici il processo analitico A? ostacolato dalla instabilitA� della droga e dalla possibilitA� di degradazione termica durante l’analisi.

Con nuove metodologie e possibile migliorare il loro rilievo ed A? questa la finalitA� della ricerca pubblicata nel Journal of Analytical Toxicology, che pone in evidenza la necessitA� di comprendere come vari aspetti strutturali dei catinoni sintetici possano influenzare la loro stabilitA�.
Tra i composti in studio vi erano:
4-EMC, 4-MEC, bufedrone, butilone, etilcatiinone, etilone flefendrone,
MDPBP, MMDPV, mefedron,e methcatinone, metedrone, metilone, MPBP, nafirone,
pentedrone, pentilone, PVP, pirovalerone.

Sarah Kerrigan, Megan Savage, Cassandra Cavazos, Paige Bella.Thermal Degradation of Synthetic Cathinones: Implications for Forensic Toxicology. Journal of Analytical Toxicology, 2015; bkv099 DOI: 10.1093/jat/bkv099

Due parole sull'autore

Giuseppe Montefrancesco

Dal 2004 è Direttore Scientifico del “Centro Studi sulle Dipendenze Patologiche” (Ce.S.Di.P.) presso il Dipartimento di Farmacologia “G. Segre”. Dal 2011 è Responsabile della Unità Operativa “Prevenzione Dipendenze Patologiche” della Azienda USL 7 di Siena.

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA