uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Tre tipi diversi di consumatori di ecstasy

Uno studio comprendente 43.000 adulti, distinti a seconda della famiglia di provenienza, dell’eventuale storia di trattamenti per droghe, della presenza in famiglia di altri che utilizzavanoA�droghe eA�dal tipo di sostanza consumata, ha permesso l’identificazione di tre sottotipi di assuntori di ecstasy.
I dati provengono dall’Osservatorio Epidemiologico Internazionale sull’Alcol e Condizioni Correlate (NESARC) e si riferiscono al periodo 2001/2002.

Il tipo 1: mostra un uso pervasivo di quasi tutte le droghe; in sostanza si tratta di un poliassuntore (ecstasy piA? altre droghe) e rappresenta il 37% del campione.
Il tipo 2: risultano gli individui con un moderato uso di amfetamine mentre hanno un alto livello di uso di marijuana e cocaina; rappresentano il 29% del campione.
Il tipo 3: si caratterizza per una alta frequenza di uso di marijuana ed A? pari al 34%.

La maggior parte dei disordini, come era possibile attendersi, A? stato osservato nel tipo 1, correlato all’uso di marijuana, nicotina, amfetamine, oppiacei, sedativi e tranquillanti.

L’attuale riemergenza tra gli adulti dell’utilizzo di ecstasy sottolinea la necessitA� di monitorare le tendenze nel suo uso.

The Variety of Ecstasy MDMA Users: Results from the National Epidemiologic Survey on Alcohol and Related Conditions. American Journal on Addictions Vol. 18, 6 Novembre 2009, pages 452-461

A cura del Ce.S.Di.P.

 

tags: #ecstasy

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA