Domande

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco

Pelo pubico ed esame patente

Domanda
Buona sera vorrei porle un mio problema riscontrato, io mi sottopongo ogni sei mesi all esame del tricologico per rinnovo patente, da anni eseguo l esame attraverso il taglio del pelo pubico, ma oggi mi è successo l inimmaginabile, mi reco all azienda ospedaliera munito di mio rasoio personale come sempre per il prelievo e vengo respinto, mi viene detto che loro non eseguono più il tricologico attraverso il pelo pubico ed solo attraverso cappello, ma è possibile?? Mi sembra una cosa assurda non dovrebbe essere il migliore esame al fine di stabilire che il paziente non ha assunto sostanze dato che il pelo pubico cresce più lentamente del capello?? La ringrazio per la sua disponibilità.

Risposta

La commissione ha adottato questo indirizzo perchè comprende che con il pelo pubico non è possibile avere una osservazione temporale congrua e può”sfuggire” l’uso.
Il pelo pubico non cresce in lunghezza (rimane in fase di quiescenza per diverso tempo) quanto il capello; quest’ultimo, al contrario  può dimostrare l’uso di droghe per diversi mesi
(1 cm = 1 mese).

giuseppe montefrancesco
agostino pasqualini U.O. Tossicologia Forense Università degli Studi di Siena 0577 – 233217