uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Le droghe, la corruzione, la vanitA�, il nulla…W l’Italia, W Sorrentino!

Questa estate abbiamo discusso con alcuni amici di fb se il film di Sorrentino,A� La grande bellezza, fosse un bel film o meno. Qualcuno ne apprezzava il disincanto. Ma dova��A? la��originalitA� in questo?

Lo sfondo A? Roma, ma forse proprio perchA� capitale significa la��Italia tutta.

Il film rappresenta forse la��ereditA� culturale del ventennio Berlusconiano? Noi pensiamo che esprima un malessere piA? profondo, una mutazione antropologica come si direbbe oggi : il trionfo del nichilismo, del nulla, A�al quale far fronte con una vita di eccessi A�sfrenati, che sianoA� feste, sesso, alcol, cocaina, A�e corruzione, per non sentire il dolore che questa assenza di valori condivisi provoca.A� E per attutire questo vuoto tutto A? permesso in quello scorrere della vita dove niente conta se non lo scorrere stessoA� della vita, A�dissipata in commerci sociali fino a renderla una stucchevole estranea.A� Oggi piA? che mai tutto questo accade in cornici accattivanti, tanto piA? estetizzanti quanto piA? sono anestetizzanti, di cui Roma diventa emblema.

A? la storia del nulla che puA? pervadere ogni metropoli del mondo globalizzato, dove gli incontri si giocano tra A�cinismo e disimpegno, in una ricchezza precaria A�che non permette di dimenticare del tutto A�la decadenza.

Allora tutti in fila nel trenino ballando all’inseguimento di un nulla eterno comea��Roma, la cittA� eterna.

Sorrentino la��ha raccontato meglio di tutti con ironia ea��con grande bellezza.

UnitA� Operativa

Dr.ssa Carla Caterina Rocchi

 

tags: #aimone pignattelli #Carla Caterina Rocchi #francesca tangi #Gioia Fiengo #Giuseppe Montefrancesco #la grande bellezza #oscar #sorrentino

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA