uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

La��ecstasy puA? essere utilizzata nel trattamento del Disturbo Post Traumatico da Stress?

Il Dott. Mithoefer, assieme ai collaboratoriA� del Medical Research Institute di Barcellona, giudica a�?sorprendentia�? i risultati derivanti dalla��utilizzo della��ecstasy (o MDMA= 3,4 metilendiossimetamfetamina) nella risoluzione dei sintomi conseguenti al Disturbo Post Traumatico da Stress ( PTSD).

Il farmaco A? in questo caso associato al trattamento psicoterapeutico

Generalmente i sintomi comprendono una��elevata ansia, irritabilitA�, distraibilitA�, depressione, disturbi del sonno ed una��esagerata risposta verso stimoli esterni (iper arousal).A�La��MDMA, somministrato a scopo terapeutico alla��interno di setting controllati, mostra particolare efficacia nel ridurre la sintomatologia ansiosa con ciA? permettendo la��elaborazione ed il contenimento dei vissuti emotivi alla��interno della relazioneA� psicoterapeutica.A�A consentire tale opportunitA� partecipano le azioni del farmaco a livello cerebrale ove.
Determinerebbe:

  • un aumento della serotonina, piA? notoriamente
  • un aumento dei livelli di ossitocina, ormone importante nel mantenimento dei legami affettivi, ed in tal caso utile per la��alleanza terapeutica
  • una diminuzione della��attivitA� della��amigdala osservata con studi di brain imaging; la��amigdala A? parte importante del cervello nella gestione delle emozioni ed in particolar modo della paura.

La��utilizzo della��ecstasy a scopo terapeutico avviene dunque a�?sfruttandoa�? alcuni degli effetti che generalmente sono riportati dai consumatori, ovvero: euforia, benessere, amore, fiducia verso gli altri, loquacitA�, disinibizione, aumentato desiderio sessuale, rilassamento, autoesplorazione, elevata percezione sensoriale ed incremento dell’energia; tutti questi vengono cosA� utilizzati proficuamente durante il lavoro psicoterapico.

Ed i possibili rischi legati alla��abuso della sostanza?

Una buona impostazione del trattamento ed un attento follow-up, vengono riferiti elementi di fondamentale importanza per ridurre il rischio di abuso.A�Generalmente tuttavia, non si verifica tra i pazienti un utilizzo della sostanza al di fuori della��ambiente clinico.

Francesca Targi psicologa

BibliografiaA�

Mithoefer et al., Durability of improvement in posttraumatic stress disorder symptoms and absence of harmful effects or drug dependency after 3,4-methylenedioxy methamphetamineassisted psychotherapy: a prospective longterm follow-up study, Journal of Psychopharmacology, 2012,6, 20-30.

 

 

 

tags: #ecstasy #ecstasy medica #mdma #MDMA medica

Una replica a “La��ecstasy puA? essere utilizzata nel trattamento del Disturbo Post Traumatico da Stress?”

  1. Unità Operativa Prevenzione Dipendenze Patologiche ha detto:

    Infatti, i farmaci antidepressivi sono in grado di innalzare i livelli di serotonina come l’MDMA, prevengono la ricaptazione della serotonina ma, differentemente dall’MDMA, non ne stimolano la produzione nel citoplasma neuronale promuovendone un rilascio attivo a livello sinaptico.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA