uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:
heroin! di Michelle Iris

Gli eroinomani: quali elementi predicono una stabile guarigione? (astinenza eroina)

La dipendenza da eroina A? una condizione cronica recidivante che puA? dare con il passare del tempo a gravi conseguenze come mortalitA� prematura (principalmente per overdose) e morbilitA�.
Numerose ricerche sugli eroinomani cercano di identificare il percorso di vita delle persone dipendenti da eroina ma relativamente poche indagano a fondo sulle ragioni per cui taluni riescono a mantenere stabile la loro astinenza ovvero paiono stabilmente in una fase di guarigione (recovery).

Il campione nella ricerca che riportiamo, era composto da 242 eroinomani seguiti per piA? di trenta anni e intervistati face-to-face ad intervalli di dieci anni, e la��osservazione di questi negli anni ha fatto sinteticamente emergere diversi importanti fattori in questo processo presenti sia nella normale carriera del gruppo a�?guaritoa�? sia in quello della mancata guarigione.
Queste sono le variabili riscontrate in tutti i tossicodipendenti nel corso della loro a�?carrieraa�? tossicomanica:

  • la��uso progressivo di diversi tipi di sostanze (tabacco, alcool, marijuana, cocaina, eroina, ecc.) a partire dalla��etA� di 15 anni circa;
  • problemi familiari, scolastici e sociali durante la��adolescenza
  • il coinvolgimento in attivitA� criminali prima dei 18 anni;
  • la��uso regolare di eroina per una media di 22 anni;
  • la ripetuta partecipazione a trattamenti farmacologici e auto-trattamenti per disintossicarsi.

La��astinenza da una droga porta tuttavia a ricadute da non sottovalutare. Ea�� ricorrente, infatti, la sostituzione della sostanza di cui si fa uso con altre (la��alcool nel caso della��eroina) e la ricaduta dovuta a stati emotivi negativi come ansia, stress, depressione cui si unisce il coinvolgimento in attivitA� criminali coma��era solito durante la tossicodipendenza.

I nostri risultati sono coerenti con studi precedenti sulla ricaduta che documentano che gli stati emotivi negativi (depressione, ansia) e la mancanza di capacitA� di strategie di risposta adeguate sono i fattori di rischio, mentre la��auto-efficacia e un adeguato sostegno sociale sono fattori protettivi per mantenere stabile la ripresa. Gli individui affrontano fattori di stress attraverso la prevenzione, gli interventi e la pratica clinica che incorporano questi componenti.
Degli aiuti per mantenere la��astinenza sono invece il supporto sociale e le strategie personali di coping (avere strumenti, capacitA� di affrontare una situazione difficile, lottare, resistere). Queste rendono i soggetti in grado di padroneggiare le situazioni perchA� hanno piA? fiducia in se stessi, piA? determinazione e quindi affrontano lo stress della vita quotidiana e mantengono una ripresa stabile evitando la��uso di droghe.
La ripresa stabile, o guarigione lungo termine, A? una��astinenza da eroina che si mantiene tale per almeno 5 anni. Chi riesce a mantenerla cerca di usare metodi per stabilire nuove e importanti relazioni, spendere il proprio tempo libero in attivitA� di proprio interesse e ricevere sostegno da familiari, partner, amici.
Chi non riesce a mantenerla invece puA? avere problemi di fondo come mancato supporto sociale, problemi di salute mentale, inefficaci strategie di fronteggiare situazioni difficili, ecc a�� che non la��aiutano affatto e di conseguenza la droga A? per loro la��unico mezzo per difendersi dallo stress della vita quotidiana (concetto di autocura attraverso la sostanza).

Ea�� difficile identificare gli eventi scatenanti che danno la��avvio di una ripresa stabile ma una cosa certa A? che: bisogna intervenire prontamente per limitare gli effetti della��uso prolungato di eroina perchA� la��astinenza da eroina diventa piA? critica col passare degli anni e rompere questo ciclo vizioso piA? tardi nella vita non dA� gli stessi risultati.

Dal nostro studio abbiamo ricavato poche informazioni su cosa ha fatto insorgere la��astinenza stabile nel campione di eroinomani; le loro ragioni retrospettive (auto-riferite) per smettere suggeriscono un processo (per esempio, stanchezza dello stile di vita, stanchezza della dipendenza), piuttosto che singoli eventi, ed i loro metodi di mantenere l’astinenza che coinvolgono le reti di sostegno sociale sono coerenti con le nostre analisi di modello predittivo.

Ancora piA? importante, la nostra osservazione sul fatto che il gruppo di recupero ha iniziato l’astinenza ed ha mantenuto tale processo in modo stabile all’etA� di 38 anni circa. Per questa ragione bisogna mettere in evidenza l’importanza della risoluzione anticipata delle carriere di eroina ,e considerare la��auto-efficacia, il sostegno familiare, la��impegno sociale come dei forti alleati per ottenere una stabile guarigione dalla dipendenza di questa sostanza .

Gloria Calabretta, studentessa di Medica

 

tags: #astinenza stabile #eroina #natural recovery

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA