uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Cocaina > Cocaina: cos’è

Cocaina: cos’è

Cocaina e crack, al pari delle amfetamine o del caffè, appartengono alle sostanze stimolanti perché in grado di velocizzare la complessiva attività del sistema nervoso sia centralmente che perifericamente. Il piacere intenso prodotto dalla cocaina è dovuto alla potente capacità di bloccare il reuptake della dopamina, quindi di aumentarne la concentrazione e di prolungarne il tempo di azione; tutto viene intensificato in maniera non naturale. La cocaina si può “sniffare”, assumere per endovena, per inalazione dei vapori (crack) o masticando le foglie; può essere anche applicata sui genitali. Spesso la cocaina viene utilizzata assieme ad altre sostanze; con l’eroina (speed ball), metadone, benzodiazepine o alcol; con quest’ultimo si forma cocaetilene, una pericolosissima sostanza causa di frequenti decessi.

La purezza della cocaina in polvere nel mercato illegale si aggira sul 30% . Gli ingredienti comunemente usati per tagliare la cocaina sono:

  • zucchero e paracetamolo; questi riducono l’effetto della cocaina
  • il lattosio, che è comunemente usato nei panifici, dolci e cibi per bambini; riduce la potenza della droga
  • sostanze farmaceutiche utilizzate come anestetici locali
  • amfetamine
  • la clorpromazina, un antipsicotico legale usato per trattare pazienti con schizofrenia
  • antistaminici e farmaci per il cuore
  • la fenacetina, un farmaco ritirato dal commercio, viene frequentemente rilevato.

La purezza del crack è più elevata e può raggiungere quasi il 50% ma in realtà essa è determinata alla purezza della polvere di cocaina cloridrato da cui si ricava .
Come per la cocaina, la percentuale di purezza del crack negli ultimi anni tende ad abbassarsi.

 

 

tags: #cocaina #crack

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA