uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Gioco d’azzardo (gambling) > Cosa è il gambling

Cosa è il gambling

Gambling é il termine inglese con cui si definisce il gioco d’azzardo, tuttavia, nell’accezione d’uso italiana, soprattutto giornalistica, é diventato impropriamente sinonimo di “gioco d’azzardo patologico” (GAP). Con l’espressione “gioco d’azzardo” si intende qualsiasi attività ludica basata su una scommessa, e quindi un investimento d’aspettiva, che potrebbe fornire ricompensa economica. Questo carattere lucrativo del gambling é ciò che lo differenzia dal semplice gioco. Tuttavia negli ultimi anni si é radicata nella comunità scientifica la consapevolezza che il carattere lucrativo non é l’unico elemento pericoloso del giocare. Difatti si é iniziato a verificare come l’uso intensivo di videogames – estraneo alla dimensione lucrativa – sia spesso capace di sfociare in vere e proprie forme di comportamento ossessivo e compulsivo riferibili alla dipendenza patologica.

Per inquadrare il fenomeno del gioco d’azzardo è importante distinguere tra:

  • gioco sociale: cioè quell’attività di gioco non patologico che non incide negativamente sulle normali attività lavorative, sulle relazioni affettive ed amicali, sul tempo libero;
  • gioco d’azzardo problematico: nel quale l’attività di gioco assorbe energie e risorse dell’individuo sottraendole alle sue normali occupazioni. In questo caso non si è ancora instaurata la dipendenza, ma è possibile che la persona diventi un giocatore patologico, quindi gravemente dipendente dal gioco;
  • gioco d’azzardo patologico (GAP): nel quale il comportamento compulsivo comporta un grave deterioramento nella qualità di vita dell’individuo, facendogli sperimentare stati emotivi di forte ansia e depressione (alternate a eccitamento), sviluppando una vera e propria dipendenza patologia. In questo caso il gioco diventa l’unica ragione di vita per la persona. ;

Dall’indagine Eurispes del 2009 emerge che sono circa 30 milioni gli italiani implicati nel gioco d’azzardo, approssimativamente il 70 – 80% della popolazione adulta. Il gioco d’azzardo coinvolge maggiormente gli uomini (dai 20 ai 60 anni), rispetto alle donne. Nel 2011 gli strumenti di gioco maggiormente utilizzati sono stati in ordine:

  • le slot machine
  • le video lotterie
  • i gratta e vinci
  • il lotto
  • le scommesse sportive
  • il superenalotto
  • il bingo
  • le scommesse ippiche.

 

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA