uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Effetti

Quando la cannabis viene fumata, il THC raggiunge il sistema nervoso centrale in circa 5 minuti; i suoi effetti raggiungono il massimo intorno ai 20 minuti e permangono per 2-3 ore. I cannabinoidi vengono eliminati dall’organismo molto lentamente e questo può spiegare la ridotta intensità della sindrome astinenziale e la ragione per cui gli esami tossicologici urinari risultano a lungo positivi.

I fitocannabinoidi vengono fumati perché si ottiene un complessivo stato di benessere e rilassamento, una intensificazione delle esperienze sensoriali (si sente bene la musica), un accentuato senso della fame, loquacità ed ilarità; la natura e la qualità degli effetti dipendono molto dal soggetto e dal contesto e non è infrequente che l’esperienza sia caratterizzata da uno spiacevolissimo stato di ansia, paranoia e depersonalizzazione. La memoria a breve termine, l’attenzione e la concentrazione sono compromesse e l’incoordinazione motoria è visibile con una andatura da “fatto”, da ubriaco; i riflessi sono rallentati. L’alterato stato fisico e mentale prodotto dalla cannabis rende molto pericoloso guidare qualsiasi tipo di veicolo o controllare apparecchiature complesse.

Nell’uomo non vi è chiara dimostrazione della capacità di indurre tolleranza, dipendenza fisica o psicologica anche se il frequente utilizzatore può condizionare i suoi stati di benessere o la socialità esclusivamente alla marijuana. La particolare potenza è fonte di pericolosità perché può generare od esplicitare problemi di salute mentale, come depressione, psicosi e schizofrenia. A dosi elevate il THC produce inoltre effetti allucinogeni.

 

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA