uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

A 16 anni, secondo te, i ragazzi abusano di sostanze illegali?

Insostanza utilizza la piattaformaA�ask.fm come mezzo social per far conoscere il servizio di prevenzione, questa volta ha posto anche una domanda sulla percezione dell’uso di sostanze illegali, rivolgendosi a numerosi ragazzi della Alta Val d’Elsa.
Nel video servizio di alcune settimane A�un gruppetto di ragazzi di 16 anni circa, hanno riferito chea�?su 600 almeno 500 fanno uso di cannea�?. A�Abbiamo pertanto A�ripetuto la��inchiesta per conoscere la percezione sull’abuso di sostanze illegali.

Abbiamo chiesto:
a�?A 16 anni, secondo te, i ragazzi abusano di sostanze illegali?a�? (quanti tra 0 =nessuno. e 10= tutti).
Le risposte sono state le piA? disparate, alcune di esse bizzarre, altre ancora provocatorie e scurrili.
Questa indagine conoscitiva non ha alcun scopo scientifico, tuttavia, pone domande rispetto al modo con cui confrontarsi con gli adolescenti o i giovani adulti.
Tuttavia dobbiamo ricordare che spesso i giovani di questa etA�, secondo la nostra esperienza, amplificano certi fenomeni, esagerano in maniera superficiale, e spesso irresponsabile, per suscitare scalpore, sentirsi piA? adulti o anche solo per sentirsi vicini a coloro che a�?trasgredisconoa�?.
In realtA�, A? come dire, che non A? perfettamente certo quanto viene da loro dichiarato.

I risultati ottenuti ci dicono che hanno risposto in 42, 26 femmine e 14 maschi, dei quali:
il 65% percepisce che su 10 ragazzi 8 abuserebbero di sostanze illegali,
il 9% ha risposto che sarebbero 5 su 10,
mentre 26% non sa rispondere o non ha voluto rispondere.
______________
Alcune risposte
a�?A 16 anni, secondo te, i ragazzi abusano di sostanze illegali?a�? (quanti tra 0 =nessuno. e 10= tutti)
– Chi sei uno sbirro
– Non so di preciso quanti ma tutti quasi sicuramente
– Non esistono sostanze illegali in natura
– Tutti
– Adesso potrei darti la risposta tattica…CioA? che sei tu che abusi di sostanze, perA? voglio risponderti come la penso io. Secondo me 8 su 10.
L’UnitA� Operativa a�?Prevenzione Dipendenze Patologichea�? della ASL 7 di Siena con le attivitA� comunicative, anche attraverso la rete web, sta avviando una sperimentazione che prevede l’uso dei social-network a fini preventivi in reti sociali informali. Dopo recenti fatti di cronaca in cui proprio su Ask.fm si sono consumati atti vessatori nei confronti di ragazzi, alcuni dei quali spinti al suicidio, abbiamo pensato di provare ad esserci. Lo facciamo sul nostro territorio senese. Un punto di partenza. Abbiamo un hastag per trovarci #insostanzapaliamone

In realtA� A�A? solo con una comunicazione attiva e vicina ai giovani A? possibile stare accanto al fenomeno. Il solo fatto che rispondano senza anonimato significa che c’A? una fiducia molto maggiore di quanto prevedibile e probabilmente, aldilA� della eccessivitA� di talune risposte, una sostanziale richiesta di dialogo.

 

 

 

tags: #adolescenti e droga #adolescenza #aimone pignattelli #ask.fm #giovani e droga siena #indagine siena droga giovani

Due parole sull'autore

Aimone Pignattelli

Psicologo, esperto nella relazione di aiuto per le marginalità sociali, giornalista pubblicista.

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA