uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Una forte consumatrice di oppio

Oggetto: Dipendenza da oppio ( [altro] )

Corpo del messaggio:
Buongiorno, una ragazza che ho conosciuto da poco
è purtroppo una forte consumatrice di oppio, e
volevo chiedervi cortesemente info riguardo tale
sostanza, o meglio qualche consiglio su come
provare a convincerla a smettere.

E’ una persona sensibile ed estremamente intelligente,
ha avuto dei forti traumi nel suo ambiente familiare.

7 anni fa è stata eroinomane per un anno e
disintossicata grazie ai servizi contro le
dipendenze di zona, è stata  ricoverata in
psichiatria uscita dopo poco.

Ora sembra che la sua “unica maniera” per star bene, il
compromesso più “funzionale” che ha trovato per
vivere bene sia il fumare oppio, che la rende
sempre più isolata, noncurante della sua persona
e del luogo in cui vive, vivendo di emozioni prese
a prestito dalla sostanza.

Io mi sono avvicinato a lei perchè affascinato dalla sua sensibilità ed
al contempo dispiaciuto da un vissuto così
traumatico con un forte desiderio di poter essere
d’aiuto ma mi sto rendendo conto che l’oppio
risulta essere molto più incisivo di me, e
comincio a credere di non poter far molto.

L’ho convinta ad andare intanto da un psicoterapeuta
per cominciare un lavoro su di se, sento che il
calore umano e ridere le fa bene, ma ho sempre la
sensazione che l’oppio abbia la meglio su tutte le
altre emozioni.

Onestamente non so cosa fare, interromperei
l’amicizia,per poterle permettere di raggiungere
il baratro prima possibile, ma ho paura che per
lei possa essere un viaggio senza ritorno, mentre
il starle vicino in queste condizioni  mi da la
sensazione di colludere con la sua
dipendenza…grazie per qualsiasi suggerimento.

 

tags: #oppio

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA