News

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco
[ VAI a tutte le NEWS ]

Il Krokodil (desmorfina) è sbarcato negli USA

Il Krokodil, di cui demmo notizia su insostanza,nel marzo di quest’anno, pare abbia fatto il suo ingresso anche negli Stati Uniti (2 casi) oltre che in Russia ( dove costa molto meno dell’eroina) ed in Germania.
Medscape ha riportato la notizia di tale circostanza da parte di un Centro Tossicologico dell’Arizona. In Russia la desomorfina è utilizzata come alternativa più economica rispetto all’eroina: 12 euro contro le 50 per l’eroina. Per questo è anche detta droga dei drogati poveri. Non di meno ci sono casi di giovanissimi che utilizzano tale sostanza. In questo Paese le compresse di codeina (ad elevato dosaggio) sono ottenibili senza prescrizione medica a differenza che in Italia dove necessitano della ricetta e, in più, non hanno tale concentrazione della sostanza.
E’ quindi molto più difficile “cucinarla” da noi e fare il krokodil. Conosciuta come ” la droga che mangia i drogati ” o come “il narcotico mangia-carne” il suo principio attivo è la desmorfina, di effetto più rapido e più potente della morfina. Il farmaco è stato in uso in Svizzera con il nome di Permonid.
Tuttavia, la recente versione “pirata”di questo farmaco iniettabile contiene compresse di codeina frantumate (che in Russia possono essere acquistati senza prescrizione medica ) ed assieme fosforo rosso e iodio, acido cloridrico, diluenti per coloranti , gas liquido per accendini e anche benzina .
Il Dott. Lovecchio, medico tossicologo del Centro Banner Good Samaritan Poison and Drug Information Center a Phoenix in Arizona spiega la genesi dei tristemente noti effetti sulla pelle presentati dai consumatori di questa sostanza: “La ragione per cui gli effetti sulla pelle di questo sono così tragiche è dovuto al modo in cui questa roba è fatta. I tossicodipendenti sanno che l’iniezione endovena permette di avere un effetto maggiore e più rapido. Ma vogliono ottenere questa droga dalla codeina aggiungendo a questa, dopo averla schiacciata e ridotta in polvere, diverse altre sostanze chimiche, per poi passare infine il tutto attraverso filtri, come quello per il caffè”

Fonte: Medscape Medical News, Necrosing Narcotic ‘Krokodil’ Makes Its Way to US Streets.