uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

La Giornata Mondiale Senza Fumo (World No Tobacco Day 2013)

Il 31 maggio di ogni anno la��Organizzazione Mondiale della SanitA� (OMS) indice la “Giornata mondiale senza fumo” allo scopo di sensibilizzare la��opinione pubblica sui rischi associati alla��uso del tabacco e di chiedere ai governi politiche efficaci, capaci di ridurre il consumo di sigarette. Questa��anno la��OMS ha scelto per la sua campagna lo slogan a�?Bandire la pubblicitA� e ogni forma di promozione del tabaccoa�?, volendo sottolineare la necessitA� di ostacolare la continua promozione dell’uso del tabacco nelle sue diverse forme da parte dei produttori, quale mezzo efficace per ridurre il numero, soprattutto, dei nuovi fumatori.

Al riguardo la��OMS osserva che la proibizione della pubblicitA� diretta o indiretta rappresenta una misura volta a ridurre l’uso del tabacco, caratterizzata da un rapporto costo-beneficio fra i piA? favorevoli.

Secondo l’OMS l’industria del tabacco A? alla continua ricerca di modalitA� nuove per diffondere i suoi messaggi e spesso oggi utilizza allo scopo mezzi di comunicazione non tradizionali. Gli esempi di questa strategia non mancano:
– la diffusione di capi di abbigliamento con il marchio di produttori di sigarette, con lo scopo di attirare la��interesse, soprattutto dei giovani;
– l’uso della rete e della pubblicitA� da questa veicolata per coinvolgere i potenziali consumatori in attivitA� interattive, che, spesso indirettamente, hanno come oggetto il fumo;
– la presenza in bella vista di prodotti a base di tabacco e il ruolo di protagonisti attribuito a fumatori, non piA? soltanto, come da decenni avviene, in film di successo, ma in programmi televisivi di larga diffusione come i reality e le soap operas;
– le donazioni e le opere di caritA� fatte dalle ditte produttrici e ben propagandate a livello internazionale.

Oggetto dell’azione di propaganda dell’industria del tabacco sono soprattutto i giovani.

L’OMS fornisce alcuni dati quantitativi al riguardo:
– circa un terzo dei giovani che si avvicinano al tabacco lo fa in conseguenza della esposizione a qualche forma di promozione;
– il 78% dei ragazzi di etA� compresa fra i 13 e 15 anni, come risulta da uno studio svolto in vari paesi del mondo, riferiscono di essere stati spesso spettatori di forme di pubblicitA� aventi per oggetto il fumo;
– negli Stati Uniti A? stato osservato che il fumo compare nel 66% dei film cui i ragazzi di etA� superiore ai 13 anni possono assistere senza la presenza dei genitori (PG-13);
– la maggior parte dei fumatori inizia la sua attivitA� prima dei 20 anni.

In conclusione l’OMS chiede:
– ai governi di tutti i paesi del mondo di mettere al bando ogni forma di promozione del tabacco;
– alle grandi organizzazioni attive nel campo dell’assistenza di non accettare donazioni da parte dell’industria del tabacco;
– ai consumatori di stare in guardia e di respingere le strategie utilizzate dai produttori di sigarette per presentare l’uso del tabacco come attivitA� ‘normale’.

Prof. Fausto LorA?

Riferimenti:

– http://www.who.int/campaigns/no-tobacco-day/2013/en/index.html

– Banning tobacco advertising, promotion and sponsorship – What you need to know,
A� World Health Organization 2013

 

tags: #Giornata mondiale senza fumo #nicotina #sigaretta

Una replica a “La Giornata Mondiale Senza Fumo (World No Tobacco Day 2013)”

  1. romeo ha detto:

    Il fumo è la più stupida mortale e costosa trappola che l’uomo si sia mai costruito! Inoltre ha un vantaggio inestimabile: prima o poi porta ad un infarto cardiaco che abbrevia la vita del fumatore tanto da risparmiargli di morire di cancro ai polmoni! Smettere di fumare è la più saggia ed intelligente delle decisioni che una persona possa prendere per se stessa e per gli altri, se non sai come farlo vai qui http://www.smettoadesso.it/report-gratuito.html adesso è più facile!

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA