uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Polimorfismi genici e comportamento: vulnerabilitA� e vantaggio

La maggior parte delle personeA� ha dei geni che aiutano ad adattarsi a ogni situazione. Altre sono fragili e instabili, ma nell’ambiente giusto riescono meglio di tutti. Lo sostiene una nuova teoria genica: la teoria dell’orchidea.
Lo psicologo dello sviluppo Bruce Ellis e il pediatra dello sviluppo W. ThomasA� Boyce osservano nel loro saggio Biological sensitivity to contestA� che gli svedesi parlano da tempo di bambini “soffioni”.
I bambini soffioni sono bambini sani e normali, dotati di geni “elastici” che permettono di cavarsela bene quasi ovunque, sia che crescano nell’equivalente di una crepa del marciapiede sia in quello di un giardino ben curato.
D’altra parte, secondo gli autori, ci sono anche bambini “orchidea” che se ignorati o maltrattati appassiscono, mentre, se coltivati in serra, fioriscono in modo spettacolare.

Polimorfismi genetici che determinano vulnerabilitA�, patologie psichiatriche e comportamenti sociopatici,A� in alcuni contesti, possono, con diverse interazioni ambientali e sociali, dimostrarsi vantaggiosi per la specie umana.

In David Dobbs,A� La rivincita delle orchidee, Internazionale, 27 novembre/3 dicembre 2009, pag 50-58.

Carla Caterina Rocchi, filosofa

 

tags: #dipendenza #genetica

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA