uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Internet Addiction

Internet Addiction

COS’A� L’INTERNET ADDICTION

La dipendenza da internet A? descritta dagli esperti del settore come un fenomeno estremamente complesso, in continuo divenire e privo di una definizione comune dotata di criteri condivisi e standardizzati. Essa fa riferimento a uno strumento che moltiplica le possibilitA� di fruizione e interazione e come tale puA? rappresentare un livello intermedio nell’evoluzione di disturbi di dipendenza comportamentale
Alcune caratteristiche di questo mezzo di comunicazione:

  • facile accessibilitA�;
  • annullamento delle distanze;
  • superamento dei normali vincoli spazio temporali;
  • quantitA� di stimoli;
  • possibilitA� della��anonimato;
  • parificazione dello status sociale;
  • possibilitA� di esplorare aspetti differenti della personalitA� della��individuo

Quando si fa riferimento alla IAD vengono prese anche in considerazione tutti i comportamenti psicopatologici web-mediati, come ad esempio il cybersesso, il gambling on-line, dipendenza da social-network, ecc.

La IAD non A? attualmente considerato un disturbo mentale,il meeting annuale 2014 della�� American Psychiatric Association, ha confermato e ribadito che le persone con disordine da dipendenza da Internet (IAD), in particolare quelli dipendenti da gioco su Internet, tendono ad avere alcune anomalie cerebrali simili a quelle riscontrate tra coloro che sono dipendenti da sostanze.

Nel DSM V, la IAD rientra nei disturbi comportamenti e dipendenza psicologica (addiction) che hanno la stessa struttura fenomenologica della dipendenza fisica da astinenza da sostanze ( drug dependence). Anche nell’internet addiction sono presenti i fattori quali: il craving, la tolleranza e l’astinenza.

Sono stati proposti numerosi criteri diagnostici, per esempio Block, (2008) suggerisce che le condizione sono:

  • Un uso eccessivo, spesso associato con la perdita della cognizione temporale o la trascuratezza dei bisogni di base.
  • Il ritiro sociale, con reazioni di rabbia, depressione e/o tensione quando si A? impossibilitati ad utilizzare internet.
  • La tolleranza, inclusa la necessitA� di avere maggiore ore per navigare e maggiore necessitA� di procurarsi migliori strumenti per la navigazione
  • Le conseguenze negative, che includono, menzogne, peggioramento dei risultati scolastici o lavorativi, isolamento sociale e affaticamento.

I numeri della��uso di internet e della dipendenza ci dicono che in Italia i dipendenti da internet sono quasi tutti giovani e giovani-adulti e considerando i livelli di gravitA� severo e moderato sono circa il 6%, mentre in Inghilterra il 18% degli studenti usa internet in modo eccessivo, in Norvegia la�� 1% e in Grecia la��8% A? dipendente. Ma A? nel continente asiatico che i tassi da��incidenza sono piA? elevati, oscillano dalla��1% al 25%

 

EFFETTI DELL’INTERNET ADDICTION

 

 

European Drug Report 2018: Trends and Developments.

High availability of drugs across all types. Over 1 million seizures in Europe in 2016. Over 92 million adults in the EU have tried an illicit drug in their lifetime. 1.3 million people received treatment for illicit drugs. Cocaine purity at street level reached its highest level in a decade. Increase in number of cocaine seizures. Increase in cocaine residues in wastewater in 26 of 31 cities between 2015 and 2017. Rise in number of first-time admissions to specialised treatment for problems related to cocaine. Europe is an important market for drugs trafficked in from other regions. But there are worrying signs of increased drug production inside Europe. Cannabis availability and use remain high. Cannabis is involved in 77 % of drug law offences. Rapid emergence of a commercial cannabis market in parts of the Americas. Fewer new psychoactive substances reported for the first time. But there is more evidence of harm. Health harms linked to highly potent new synthetic cannabinoids and synthetic opioids prompted nine risk assessments. Synthetic cannabinoids are the most frequently seized NPS in Europe. Synthetic opioids and particularly fentanyl derivatives are increasingly detected. Fentanyl derivatives — key players in the US opioid crisis — call for concern & vigilance. NPS use and related harms are a new challenge for prison system. Prisons are a critical setting for addressing the healthcare needs of drug users. Online markets appear to be of growing importance. A recent EMCDDA–Europol study identified more than 100 darknet markets. Concerns over unlicensed benzodiazepines sold on the street and online. Increasing number of overdose deaths raises concerns. Renewed focus on the role of take-home naloxone in overdose response strategies. Read more in the European Drug Report 2018: emcdda.europa.eu/edr2018

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA