uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Ketamina, danno vescicale e intenso dolore.

Una ricerca condotta da scienziati dell’UniversitA� di York ha rivelato come la��abuso ricreativo di ketamina possa danneggiare la vescica, con gravi effetti infiammatori ed estremo dolore.

In due studi viene mostrato come la ketamina, una volta nelle urine, danneggi il rivestimento epiteliale della vescica cui segue la penetrazione della��urina nei tessuti sottostanti e quindi un grave processo infiammatorio e un dolore molto intenso. In alcuni casi, questo dolore puA? essere cosA� elevato che ai pazienti deve essere asportata la vescica (cistectomia).

Nel primo studio A? stato esaminato un caso di cistectomia in cui si voleva determinare se il danno vescicale fosse causato dal contatto diretto con la ketamina.
Ea�� stato allora scoperto che le cellule epiteliali che rivestono la vescica erano quasi del tutto assenti, a differenza di quanto si osservava in un tratto urinario adiacente, ma non in contatto con la��urina, ove le cellule epiteliali erano presenti. Questo dimostrava che per la tossicitA� della ketamina sull’epitelio della vescica era fondamentale il contatto diretto con l’urina, escludendo fattori sistemici.
Nel secondo studio, i ricercatori hanno utilizzato cellule epiteliali prelevate da pazienti sani per capire come la ketamina danneggi la vescica.
Le cellule sono state quindi esposte alla ketamina e analizzate le risposte. I ricercatori hanno scoperto che la ketamina danneggia gravemente i mitocondri a�� organuli posti alla��interno della cellula e fondamentali per la produzione di energia attraverso la catena della��ossigeno – causando un catastrofico rilascio di tossine. Per evitare ciA? le cellule commettono una forma controllata di suicidio (apoptosi) con conseguente morte cellulare. CiA? si verifica in modo regolato per evitare una eccessiva tossicitA� alle altre cellule e nel tentativo di proteggere il tessuto rimanente; nel caso di un abuso cronico di ketamina, alla fine tutte le cellule epiteliali muoiono.

Dr Baker, della UnitA� di Carcinogenesi Molecolare : “Questi due studi si combinano per dimostrare che i danni alla vescica sono dovuti al contatto diretto di questa con la ketamina urinaria e mostrano come questo farmaco provochi la morte delle cellule della vescica precedentemente sane.
Ora abbiamo una comprensione piA? dettagliata di come e perchA� la��abuso cronico di ketamina causi problemi alla vescica e cistite. Comprendere la ragione di tutti gli effetti collaterali della ketamina A? molto importante considerato che questo farmaco ha le potenzialitA� di poter essere utilizzato in molti pazienti come potente antidepressivo”.

I ricercatori raccomandano di cessare immediatamente la��assunzione di ketamina in caso i pazienti dovessero presentare questa specie di avvelenamento (dolore e cistite), giacchA� i danni tissutali possono essere tali da non poter essere piA? riparati, rendendo necessario un intervento di cistectomia.

Elizabeth Kidger, Jens Stahlschmidt, Mary Garthwaite, Simon Fulford, Jennifer Southgate, Simon C. Baker.A�A Rare Urachal Cyst in a Case of Ketamine-induced Cystitis Provides Mechanistic Insights.A�Urology.

 

 

tags: #ketamina #ketamina danno vescicale

Due parole sull'autore

Giuseppe Montefrancesco

Dal 2004 è Direttore Scientifico del “Centro Studi sulle Dipendenze Patologiche” (Ce.S.Di.P.) presso il Dipartimento di Farmacologia “G. Segre”. Dal 2011 è Responsabile della Unità Operativa “Prevenzione Dipendenze Patologiche” della Azienda USL 7 di Siena.

I commenti sono chiusi.

 

European Drug Report 2018: Trends and Developments.

High availability of drugs across all types. Over 1 million seizures in Europe in 2016. Over 92 million adults in the EU have tried an illicit drug in their lifetime. 1.3 million people received treatment for illicit drugs. Cocaine purity at street level reached its highest level in a decade. Increase in number of cocaine seizures. Increase in cocaine residues in wastewater in 26 of 31 cities between 2015 and 2017. Rise in number of first-time admissions to specialised treatment for problems related to cocaine. Europe is an important market for drugs trafficked in from other regions. But there are worrying signs of increased drug production inside Europe. Cannabis availability and use remain high. Cannabis is involved in 77 % of drug law offences. Rapid emergence of a commercial cannabis market in parts of the Americas. Fewer new psychoactive substances reported for the first time. But there is more evidence of harm. Health harms linked to highly potent new synthetic cannabinoids and synthetic opioids prompted nine risk assessments. Synthetic cannabinoids are the most frequently seized NPS in Europe. Synthetic opioids and particularly fentanyl derivatives are increasingly detected. Fentanyl derivatives — key players in the US opioid crisis — call for concern & vigilance. NPS use and related harms are a new challenge for prison system. Prisons are a critical setting for addressing the healthcare needs of drug users. Online markets appear to be of growing importance. A recent EMCDDA–Europol study identified more than 100 darknet markets. Concerns over unlicensed benzodiazepines sold on the street and online. Increasing number of overdose deaths raises concerns. Renewed focus on the role of take-home naloxone in overdose response strategies. Read more in the European Drug Report 2018: emcdda.europa.eu/edr2018

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA