News

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco
[ VAI a tutte le NEWS ]

Krokodil

Il Krokodil, è il nome di strada di un vecchio farmaco di sintesi. E’stato prodotto per la prima volta negli anni 30 negli Stati Uniti e il principio attivo è la desmorfina; questa sostanza deriva dalla codeina (uno dei 20 alcaloidi presenti nell’oppio) ma il processo di sintesi è fortemente contaminato dalla presenza di molte altre sostanze corrosive e tossiche, utilizzate nella chimica di questi cosiddetti laboratori clandestini o da cucina.

E’ in sostanza una droga fatta in casa ma iodio, fosforo rosso, diluenti per vernici, benzina, acido cloridrico sono gli elementi contaminanti e necessari al processo.
(Il fosforo è molto velenoso e il contatto con la pelle può causare ustioni. L’avvelenamento cronico provoca la necrosi del tessuto osseo) download
Il passaggio all’uso di questo tipo di oppiaceo è semplicemente dovuto al fatto che è facile farlo ed è molto meno caro dell’eroina. E’anche denominata l’eroina dei poveri ma la sua notorietà attuale è legata agli effetti tossici sulla pelle; questa può presentarsi come nei coccodrilli squamosa e verde; spesso è cadente e può mettere in mostra l’anatomia dell’arto, compresi legamenti e tendini. Tali effetti sono evidenti soprattutto nella sede di iniezione; flebiti o gangrena possono essere di tale gravità che in alcuni casi hanno richiesto la’amputazione dell’arto. Dal punto di vista farmacologico la sua azione non differisce da quella dell’eroina, se pure gli effetti durano un pò meno tra 4-6 ore. Più spesso il decesso è dovuti alle gravi infezioni che sopravvengono in tessuti necrotici ed esposti.
Quindi nel trattamento, oltre agli eventuali segni di sovradosaggio, è verso le infezioni che bisogna rivolgere particolare attenzione. E’ come negli ustionati.
Secondo diverse fonti in Russia, nel 2010, hanno usato il krokodil endovena sino ad 1 milione di persone; è quindi una epidemia.
Le prime individuazioni della sostanza sono avvenute nel 2002 in Siberia e nelle parti più orientali del Paese.
In Europa è stata segnalata in Germania e vi è notevole attenzione anche in Italia. Una utilizzatrice di krokodil, assieme al fratello e ad altri tossicodipendenti ( ora sono morti tutti )” dice. “Per alcuni ha portato la polmonite, ad altri l’avvelenamento del sangue, alcuni avevano problemi al cuore o meningite, altri semplicemente sono marciti.”

Il contenuto di quanto riportato nell’argomento è completamente acquisito dalle fonti bibliografiche.

dott. giuseppe montefrancesco   Fonti Wikipedia / Desomorfina>

Shuster S.,The Curse of the Crocodile: Russia’s Deadly Designer Drug, Time, June 20, 2011