uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

La dipendenza da alcol e polimorfismi del complesso interleuchina 1

In un recente studio (Saiz PA et al. 2009), autori spagnoli sottolineano l’evidenza crescente che un profilo pro-infiammatorio delle citochine sia importante nella dipendenza da alcol. In particolare, polimorfismi del gene che codifica per l’interleuchina-1 (IL-1) ed il tumor necrosis factor-alpha (TNF) risultano associate con la dipendenza, la rilevanza di questa e la probabilitA� di trarre beneficio dalle terapie.

Il rapporto tra dipendenza e polimorfismi, in questo caso, sembra correlare con la presenza di particolari “combinazioni” di dati genetici (aplotipo): soprattutto l’associazione tra il polimorfismo IL-1alfa -889C/T e il genotipo IL-1RA (86bp)n A1/A1, risulta particolarmente presente in soggetti alcolisti (rispetto alla popolazione di controllo). Il meccanismo biochimico di suscettibilitA� potrebbe risiedere nell’equilibrio differente che le varianti genetiche danno ad un sistema (quello dato dall’interleuchina-1 e dal suo antagonista sul recettore, IL-1RA) notoriamente capace di modulare l’attivitA� monoaminergica in aree del cervello coinvolte nella dipendenza da alcol e negli effetti di rinforzo positivo che si associano all’uso di questo (MohanKumar et al, 1998).
Questo studio A? stato condotto su un campione di popolazione spagnola caucasica e necessita di studi su altre popolazioni per verificare differenze e/o conferme.

Saiz PA, Garcia-Portilla MP, Florez G, Corcoran P, Arango C, Morales B, Leza JC, Alvarez S, DA�az EM, Alvarez V, Coto E, Nogueiras L, Bobes J.. Polymorphisms of the IL-1 Gene Complex Are Associated With Alcohol Dependence in Spanish Caucasians: Data From an Association Study. Alcohol Clin Exp Res. 2009 Sep 17. [Epub ahead of print].

MohanKumar SM, MohanKumar PS, Quadri SK. Specificity of interleukin-1beta-induced changes in monoamine concentrations in hypothalamic nuclei: blockade by interleukin-1 receptor antagonist. Brain Res Bull. 1998 Sep 1;47(1):29-34.

Dott. Alfredo Orrico, genetista

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA