uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Cocaina tagliata con pericolosa sostanza (levamisole)

Seppure non abbiamo notizie che lo stesso stia accadendo in Italia, vogliamo nuovamente avvertire gli utilizzatori di cocaina della pericolositA� di un adulterante presente nella polvere.
L’allarme lo avevamo giA� pubblicato il 26 ottobre, tuttavia un editoriale del 18 dicembre del settimanale MMWR (1) riporta l’attenzione su questo problema:
piA? di due terzi della cocaina sequestrata a luglio A? risultata tagliata con levamisole alla concentrazione media del 10%.
Il levamisole A? utilizzato nell’uomo e negli animali per i suoi effetti sul sistema immunitario, nell’uomo difatti regola gli squilibri immunitari in molte patologie autoimmuni, infezioni croniche e tumori.
La nota invita i medici e gli operatori del settore a segnalare alle autoritA� competenti ed ai servizi per le tossicodipendenze i casi sospetti di agranulocitosi associati all’uso di cocaina. I sintomi della patologia sono febbre, brividi, debolezza, astenia, nausea vomito, infezioni della pelle ulcere necrotiche (orofaringee e anorettali), mughetto, ascessi e polmonite. Il paziente richiede un trattamento farmacologico rapido, l’isolamentoper evitare o diminuire la possibilitA� di acquisizione delle infezioni.La malattia A? solitamente curabile, ma puA? essere anche rapidamente mortale se un’infezione severa e pericolosa si sviluppa.
Probabilmente giA� all’inizio della catena di produzione viene aggiunto il levamisole.
Tale operazione A? di difficile interpretazione: alcuni studi scientifici riportano che il levamisole non ha affinitA� per i recettori degli oppioidi, ma altera la funzione monaminergica nel cervello di ratto, aumenta i livelli di endorfine endogene e di dopamina (2). Probabilmente l’associazione levamisole-cocaina produce un effetto maggiore.

  1. Morbidity and Mortality Weekly Report (MMWR), Agranulocytosis associated with cocaine use,A�2009 Dec 18;58(49):1381-5.
  2. Spector S, Munjal I, Schmidt DE. Effects of the immunostimulant, levamisole, on opiate withdrawal and levels of endogenous opiate alkaloids and monoamine neurotransmitters in rat brain. Neuropsychopharmacology. 1998 Nov;19(5):417-27.

 

tags: #cocaina #MMWR

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA