News

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco
[ VAI a tutte le NEWS ]

Cyberbullismo

E’un qualsiasi tipo di bullismo o atti molesti fatti usando la tecnologia. A differenza del classico fenomeno, questo può essere pubblico, difficile da abbattere. Possono causare molte difficoltà e può influenzare le persone in molti modi diversi.

Che cos’è ?
Cyberbullismo è il bullismo che avviene attraverso l’uso della tecnologia; ad esempio, l’uso di Internet, un telefono cellulare o una macchina fotografica allo scopo di ferire o mettere in imbarazzo qualcuno. Può essere ampiamente diffuso velocemente tra un sacco di gente ed è per questo che è così pericoloso e offensivo.
Come si manifesta il cyberbullismo?
Le persone condividono le foto imbarazzanti di voi on-line
Chiamate moleste, post o e-mail
Utenti che postano on-line cose cattive su di voi
Persone che usano Facebook e Twitter per dirvi cose umilianti
Amministratori di falsi profili che fingono di essere voi
Perchè il cyberbullismo fa così male?
Un sacco di persone possono assistere o prendervi parte
Può essere fatto in segreto nascondendo l’identità con creazione di profili falsi o nomi, o l’invio di messaggi anonimi.
E’ difficile da rimuovere e può essere condiviso online in modo che possa essere registrato e salvato in luoghi diversi.
E’ difficile per la persona vittima di bullismo sfuggirne
I contenuti (foto, testi, video) possono essere condivisi con un sacco di gente
Il contenuto può anche essere facile da trovare effettuando una ricerca su un browser web come Google.
Quali sono gli atti del cyberbullismo ?
Inviare messaggi di testo dolorosi a qualcuno che conosci o anche a qualcuno che non conosci
Inviare messaggi minacciosi o dolorosi attraverso siti di social networking come Facebook e Twitter, o attraverso siti in cui le persone possono chiedere / rispondere a domande come forum o internet
Inviare foto e video di te agli altri per cercare di mettervi in imbarazzo o farvi del male
La gente diffonde false voci su di te via e-mail o siti di social networking o di messaggi di testo
Le persone che cercano di impedirti di comunicare con gli altri
Le persone che rubano le password o entrano nel tuo account e modificano le informazioni desiderate
Falsi profili che fingono di essere te, o inviare messaggi o gli aggiornamenti di stato dei tuoi conti
Come ci si può sentire
Ci si può sentire in colpa come se fosse colpa nostra
Sentirsi senza speranza e bloccati, pensando che non si può uscire dalla situazione
Ci si può sentire soli, senza nessuno che ci possa aiutare Sensazione di non essere in sintonia con il gruppo e di essere accolto freddamente Sensazione di depressione e sentirsi respinti da amici e altri gruppi di persone
Sentirsi insicuri e avere paura
Stressati nel chiedersi  come uscirne come è possibile sia successo tutto questo.
Come proteggersi
Non condividere le tue informazioni private: password, nome e indirizzo, i numeri di telefono con persone che non conosci.
Rimani cauto nella condivisione di foto di te, dei tuoi amici e della tua famiglia
Non rispondere ai messaggi quando si è arrabbiati o si sta male – sia con gli estranei o con persone che conosci. Questo spesso li incoraggia a proseguire o ad aumentare le loro molestie
Esci e smetti la messaggistica, se vi sentite di essere molestati
Ricorda che hai la possibilità di bloccare, cancellare e segnalare chi ti ha molestato on-line e anche sul tuo telefonino
RICORDA:
Tieni un registro di chiamate, messaggi, messaggi ed e-mail che possono essere offensivi o dannosi
Inoltre ricordati di impostare le opzioni di privacy sui tuoi siti, social network come Facebook e Twitter
Come possiamo difenderci?
  • Tenere un registro di ciò che è stato detto e fatto on-line
  • Informatevi sui vostri diritti legali quando si tratta di bullismo
  • Parlatene con qualcuno su quello che sta succedendo: un genitore, un’ insegnante o uno psicologo