I video

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco
[ VAI a tutti i VIDEO ]

I FIORI DEL MALE

IL VELENO Poesia tratta da I FIORI DEL MALE Charles Baudelaire (Parigi, 1821 – 1867) Il vino sa rivestire il più sordido tugurio d’un lusso miracoloso e innalza portici favolosi nell’oro del suo rosso vapore, come un tramonto in un cielo annuvolato. L’oppio ingrandisce le cose che già non hanno limite, allunga l’infinito, approfondisce il tempo, scava nella voluttà e riempie l’anima al di là delle sue capacità di neri e cupi piaceri. Ma tutto ciò non vale il veleno che sgorga dai tuoi occhi, dai tuoi occhi verdi, laghi in cui la mia anima trema specchiandovisi rovesciata… I miei sogni accorrono a dissetarsi a quegli amari abissi. Tutto questo non vale il terribile prodigio della tua saliva che morde, che sprofonda nell’oblio la mia anima senza rimorso, e trasportando la vertigine, la rotola estinta alle rive della morte! Note: Giovanni R.,  Charles Baudelaire. I fiori del male e altre poesie, Einaudi, 1987