uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in: InSostanza > InFormati > Inalanti

Inalanti

Alias: colla, pop

COSA SONO GLI INALANTI?

Gli inalanti sono sostanze volatili, in forma liquida o di gas, contenuti in svariati prodotti domestici, industriali o in medicinali; essi sono spesso in libera vendita in negozi o comunque facilmente utilizzabili sui posti di lavoro o nei laboratori.

La “volatilità” di queste sostanze consente loro di poter essere inspirate,“inalate” attraverso il naso o la bocca e  provocare un effetto psicoattivo o essere usate a fini sessuali.

Gli inalati vengono consumati perché:

  • costano molto poco; la colla è stata definita come “l’allucinogeno da 10 cent”
  • sono usati dagli adolescenti a fini voluttuari, per alterare lo stato psichico, normalmente tra i 10-13 anni (periodo scolastico della media inferiore) e, in genere,l’abusoè transitorio; essi smettono crescendo e quindi non si sviluppano stati di dipendenza.
  • sono usati dagli adulti a scopo sessuale e per questo caso si fa riferimento ai nitriti e non ad altri inalanti.

Modalità d’uso

La modalità d’uso dipende dalla natura del composto e dal contenitore ove è presente. Gli inalanti possono essere aspirati attraverso il naso o la bocca in diversi modi:

  • spruzzando l’aerosol direttamente nel naso o nella bocca.

I gas sono inalati direttamente dai contenitori, come si può fare con gli accendini;

  • sniffando ossia inalando direttamente la sostanza da uno straccio, spruzzato ed imbevuto di inalanti (“huffing);
  • aspirando da buste di carta o di plastica (bagging”) ove si trattengono i vapori, poi inalati, della sostanza. Le colle vengono riposte in una busta di plastica che concentra i vapori; la busta viene schiacciata e i vapori spinti e inalati.

L’elio, spesso venduto in cilindri ed usato per gonfiare i palloncini da festa, può essere raccolto in una busta di plastica che copre la testa; può anche essere aspirato dagli stessi palloncini.

La pratica di inalare inizia sniffando le sostanze poi si passa all’huffing ed infine a quello di aspirare da buste di carta o plastica.

Classificazione

Un sistema nomina 4 categorie generali degli inalanti: basandosi sulla forma in cui spesso si presentano nei prodotti in vendita.

  1. solventi organici volatili.

Sono liquidi cheevaporano a temperatura ambiente e spesso contengono una mistura di sostanze.

Si trovano in una varietà di prodotti economici e facilmente reperibili, d’uso comune, domestico e industriale ed includono come esempio:

– benzine (benzene, toluene, exano, xilene);

– colle (toluene, exano, xilene);

– i diluenti e solventi per vernici, sgrassanti (toluene, metanolo, diclorometano, xilene) etc.

Tutti i prodotti prima menzionati possono contenere più sostanze,,ma tra queste è il toluene,un liquido chiaro, incolore e infiammabile, comunemente usato come solvente nell’industria delle vernici, nelle industrie chimiche e farmaceutiche, quello a maggiore potenzialità d’abuso.

  1. aerosol.

Sono nebulizzatori (spray) che contengono propellenti e solventi ed includono come esempio:

– vernici spray (toluene, metilisobutilketone);

– aerosol per deodoranti;

– lacche per capelli

centinaia di altri articoli per la casa

  1. gas.

Comprendono:

– i gas anestetici (etere, cloroformio, alotano, ossido d’azoto, protossido di azoto, comunemente

conosciuto come “gas esilarante”).

Gli accendini alimentati a butano, le bombolette di gas propano, i refrigeranti come il freon.

Il nitrossido d’azoto (N2O), dispensatore, propellente per panna o presente nelle bombole di gas.

L’eliopresente nei palloncini per le feste.

I gas propellenti presenti negli spray (dimetil etere, butano, fluorocarburi alogenati).

  1. nitritialchilici volatili

Sono spesso considerati una classe speciale di inalanti e comprendono:

–          nitrito di amile,

–          nitrito di butile,

–          nitrito di isobutile,

–          nitrito di isopropile

 

Nitriti

I nitriti sono noti come “poppers” o “snappers” (popper è il tipico rumore prodotto dall’apertura delle ampolle di vetro contenenti la sostanza).

Si presentano come un liquido giallo, volatile e infiammabile.

Il loro odore è assolutamente caratteristico, dolce e nauseante, talvolta descritto come simile al profumo di calzini vecchi o anche di frutta.

Se gli inalanti in genere sono utilizzati per alterare l’umore, tutti i nitriti volatili sono utilizzati a scopo voluttuario per aumentare l’orgasmo e le prestazioni sessuali, soprattutto da parte degli omosessuali maschi, perché consentono di rilassare la muscolatura liscia in vari distretti.

 

EFFETTI DEGLI INALANTI

 

LEGGI

In Italia é lecita l’attività di produzione, vendita e detenzione di sostanze tossiche inalabili. Vendita e produzione sono unicamente vincolate ad alcune autorizzazioni relative alla gestione logistica delle componenti ad alta tossicità (ad esempio l’etanolo).

 

VORREI APPROFONDIRE

 

Esami Tossicologici

Descrizione degli Esami Laboratoristici per il rilievo delle sostanze d'abuso

Scienza della Dipendenza

Traduzione del testo "Drugs, Brains and Behaviour. The Science of Addiction" presente sul sito del N.I.D.A. www.drugabuse.gov

Dipendenza patologica e funzioni cognitive

Traduzione di Addiction and Cognition, Addiction Scienze and Clinical Practice, NIDA, 4 dicembre 2010

Farmacocinetica e droghe

Saggio a cura del Dott. Renato Urso, 2010

Lascia una risposta

*
 

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA