News

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco
[ VAI a tutte le NEWS ]

La curcuma

La curcuma è una pianta tropicale il cui essenziale principio attivo è la curcumina (diferuloilmetano),di sapore piccante,
di colore giallo come lo zafferano, nota e studiata per le numerose proprietà.
Purtroppo la sua assunzione orale e in sostanza la sua attività sistemica, è fortemente limitata da una bassa biodisponibilità per un rapido first pass effect, viene cioè subito metabolizzata dal fegato.
Questa condizione limitante può essere molto migliorata (sino al 117%) attraverso l’uso di nano particelle polimeriche (acido lattico-co-glicolico) come veicoli trasportatori.

Uno studio che in precedenza e in vitro aveva osservato che la curcumina era in grado di bloccare l’infezione da virus dell’herpes simplex di tipo 2 (HSV-2) ha sperimentato l’uso delle nano particelle in modo da rilasciare la sostanza in vivo.
Come è noto l’herpes simplex è un virus tra i più diffusi nella trasmissione sessuale (le donne sono più suscettibili degli uomini a questo tipo di infezioni) ed è un grave fattore di rischio per lo sviluppo di l’HIV
nel tratto genitale femminile.
I risultati dello studio in animali sembrano indicare che la curcumina somministrata in questo modo nel tratto vaginale potrebbe ridurre la gravità dell’infezione erpetica e le sue conseguenze.

Gli autori della ricerca aggiungono anche che la curcumina è in grado di ridurre il deterioramento cognitivo, e con la nuova formulazione potrebbe essere una potenziale soluzione del morbo di Alzheimer.

Fonte
Danielle Vitali et al., Curcumin Can Decrease Tissue Inflammation and the Severity of HSV-2 Infection in the Female Reproductive Mucosa, Int. J. Mol. Sci. 2020, 21(1), 337; https://doi.org/10.3390/ijms21010337

This article belongs to the Special Issue Curcumin in Health and Disease:New Knowledge