InSostanza News

Fatti e notizie dal mondo delle dipendenze.

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco

Ecstasy (MDMA) e iponatriemia

12 Gen 2014

Una recente ricerca ha rilevato che tra i giovani che assumono ecstasy (MDMA), le femmine hanno maggiore rischio di sviluppare l’iponatriemia. La iponatriemia è una condizione patologica, che generalmente colpisce le persone di età avanzata, causata da un’insufficiente livello di sodio nel sangue. Di norma il valore ematico della iponatriemia non deve scendere al di […]

Leggi

La metossietamina a metà tra la ketamina e il PCP

12 Ott 2013

Il contenuto di quanto riportato nell’argomento è completamente acquisito dalle fonti bibliografiche. dott. Giuseppe montefrancesco La metossietamina, è una nuova droga ricreativa, con elevate analogie strutturali con le sostanze parenti, la ketamina e il PCP (polvere degli angeli) anestetici dissociativi – ed attualmente non soggetta a norme restrittive in molti paesi. In Italia, al contrario, […]

Leggi

L’ecstasy e i rischi percepiti dal consumatore

05 Lug 2013

L’ecstasy è il nome popolare di una sostanza illegale, l’MDMA o 3,4-metilenediossimetamfetamina. La struttura chimica appare come formata dalla associazione di metamfetamina (stimolante simpaticomimetico) e mescalina (effetti allucinogeni) e i suoi effetti sono principalmente dovuti ad un aumento, a livello celebrale, del neurotrasmettitore serotonina per blocco del suo re-uptake. L’MDMA è un sale cristallino e […]

Leggi

Ecstasy e aspettative sessuali

05 Mar 2011

L’ecstasy (MDMA,3,4-metilendiossi-metamfetamina) è tra le droghe più utilizzate al mondo. Una ricerca condotta in Australia, paese in cui vi è un uso diffuso di tale sostanza e pubblicata sulla rivista Australian Psycologist, ha cercato di scoprire le aspettative degli utilizzatori come possibili motivazioni all’uso e al mantenimento dell’uso di ecstasy e di rilevare quanto questa […]

Leggi

Gli effetti allucinogeni dell’MDA

15 Gen 2011

I meccanismi delle alterazioni visive indotte da sostanze sono poco conosciuti. Negli ultimi decenni, pochissimi allucinogeni serotoninergici sono stati studiati negli esseri umani malgrado l’uso diffuso di queste droghe e la potenziale rilevanza della comprensione del loro meccanismo d’azione visto che tali fenomeni si verificano anche in disturbi psichiatrici e neurologici. Metodologia – Principali risultati […]

Leggi

L’ecstasy produce sentimenti di simpatia verso gli altri ma altera il giudizio

05 Feb 2010

La’MDMA o “ecstasy” aumenta i sentimenti di empatia e facilita la relazione sociale; questi effetti empatogeni suggeriscono che MDMA potrebbe essere utile per migliorare la psicoterapia in persone che presentano problemi di relazione con gli altri, come può verificarsi nell’autismo, nella schizofrenia o nei disturbi da personalità antisociale. L’ecstasy è parte delle cosiddette amfetamine entattogene/empatogene […]

Leggi

Ecstasy; la tossicità è dovuta allo stress ossidativo.

25 Gen 2010

In uno studio che sarà pubblicato dal Journal Neuroscience Research è stato studiato l’effetto di una singola dose di MDMA (ecstasy) sul sistema di difesa antiossidante cellulare, in diverse aree cerebrali di ratto (ippocampo, striato e corteccia frontale) dopo 3 e 6 ore dalla somministrazione. Parallelamente nelle stesse aree sono state identificate le espressioni morfologiche […]

Leggi

1 2