uep_logo
Strada delle Scotte, 6 53100 Siena
tel 0577 233228
info@insostanza.it

Sei in:

Problemi oculari nei neonati per oppiacei o altre sostanze

Il metadone A? il farmaco sostitutivo di eccellenza nel trattamento dei pazienti tossicodipendenti da eroina ed esso A? ampiamente utilizzato in tutto il mondo e in un grandissimo numero di pazienti; con una certa frequenza accade anche che possa essere somministrato durante il periodo di gravidanza, secondo modalitA� accertate e protocollate.
Di norma A? efficace, ben tollerato e con scarsi effetti collaterali.

Il principale obiettivo della sua somministrazione in gravidanza A? quello di stabilizzare la paziente in modo da non ricorrere all’uso di eroina con le sequele e i danni sia a se stessa che al feto.
Tra i disturbi piA? frequenti vengono annoverati parti prematuri, un ridotto peso alla nascita e uno stato di astinenza (piA? o meno grave a seconda dell’esposizione avuta dalla madre) da parte del bambino che richiede un trattamento opportuno.

Un piccolo studio in attesa di pubblicazione nel British Journal of Ophthalmology ha posto attenzione nei riguardi di un ampio range di danni oculari che possono affliggere i nati da madri in trattamento metadonico o altre sostanze d’abuso; in effetti costoro assumevano, oltre che l’oppiaceo, benzodiazepine (per il 55%) ed eroina (40%) nel corso della gravidanza.
Dei 20 casi in studio, quasi tutti (il 95%) avevano scarsa capacitA� visiva cui potevano aggiungersi nistagmo, strabismo, errori della rifrazione, visione offuscata e alterata funzione cerebrale relativa alla visione.

Un bambino su quattro presentava anche ritardato di sviluppo.

Le ragioni determinanti tutti questi differenti effetti visivi non sono pienamente compresi se pure A? noto che lo sviluppo del sistema visivo A? particolarmente sensibile a stimoli stressanti prima della nascita.
Secondo gli autori inoltre A? in aumento l’incidenza d’uso di sostanze (farmaci, droghe) durante la gravidanza indicando tra l’11 e il 16% la percentuale di donne che hanno fatto uso di una qualsiasi sostanza illecita.

Fonte. R Hamilton, L McGlone, J R MacKinnon, H C Russell, M S Bradnam, H Mactier, Ophthalmic, clinical and visual electrophysiological findings in children born to mothers prescribed substitute methadone in pregnancy, Br. J. Ophthalmology, A�Published Online First: 21 April 2010 doi:10.1136/bjo.2009.169284v

Dr. Giuseppe Montefrancesco

 

tags: #gravidanza #metadone

I commenti sono chiusi.

 

LE CREAZIONI DI INSOSTANZA