InSostanza News

Fatti e notizie dal mondo delle dipendenze.

Foto dott. Giuseppe Montefrancesco
Responsabile del sito
Dott. Giuseppe Montefrancesco

Le metamfetamine

03 Apr 2017

Secondo alcuni scienziati, la ragione per cui gli utilizzatori di metamfetamine trovano così difficile smettere che l’88 per cento ricadono anche dopo un trattamento riabilitativo – è che la sostanza sfrutta a suo vantaggio il naturale processo di apprendimento del cervello. Lo studio, in modelli di roditori, ha mostrato che la cessazione dell’uso di metamfetamine […]

Leggi

Le carie delle metamfetamine

09 Gen 2016

Un nuovo studio finanziato dal National Institute on Drug Abuse (NIDA) e condotto presso l’Università della California, Los Angeles (UCLA), documenta che in coloro i quali utilizzano le metamfetamine vi è una elevata frequenza di carie e malattie gengivali caratteristiche di questo tipo di uso. L’ampio studio che ha riguardato571 utenti di metamfetamina ha trovato […]

Leggi

Il Captagon, l’ISIS.

19 Nov 2015

Con il Captagon i miliziani dello Stato Islamico hanno trovato il modo di essere temerari, spesso oltre ogni morale. Si tratta di una potente sostanza prodotta in passato nell’Europa dell’Est e diffusa, attraverso Turchia, Libano e Siria, a tutta la Penisola Araba. Lo scopo iniziale era quello di rendere piA? piacevoli le feste degli Emirati […]

Leggi

Metamfetamine e invecchiamento

25 Giu 2015

Il consumo di metamfetamine è associato a molti effetti negativi, tra i quali una elevata frequenza di malattie correlate all’età. Esaminando i profili dei lipidi – piccole molecole che sono vitali per molte funzioni cellulari – gli scienziati ora sanno di più su come il consumo di metamfetamina influenzi i processi molecolari che hanno impatto […]

Leggi

Metamfetamine e Parkinson

21 Dic 2014

Può l’uso di una droga causare la malattia di Parkinson ? Si, e l’esempio più famoso è quello di un sottoprodotto nella preparazione di un farmaco, la meperidina, potente analgesico, mai sviluppato per il mercato farmaceutico per i suoi effetti collaterali. Tale sottoprodotto è l’MPTP che fu al contrario commercializzato da uno studente di un […]

Leggi

Cocaina prenatale e sviluppo del cervello.

28 Set 2014

L’esposizione prenatale alle droghe può avere impatto negativo a lungo termine nel cervello in via di sviluppo. La cocaina, per esempio, può facilmente attraversare la placenta e influire direttamente sui sistemi di neurotrasmissione cerebrali del feto, tra cui quelli dopaminergici, della serotonina o della noradrenalina. In un nuovo studio sugli effetti dell’esposizione prenatale di cocaina […]

Leggi

Effetti ecstasy; sonnambulismo.

28 Gen 2014

Quanto pubblichiamo non è una news acquisita dalla letteratura ma quanto ci è stato riferito da un consumatore di ecstasy e data la singolarità la riportiamo come fosse una nuova notizia. Così acquisita dalla strada. Un consumatore di ecstasy, che aveva fatto uso della sostanza per più di 1 anno, quasi ogni fine settimana e […]

Leggi

Ecstasy (MDMA) e iponatriemia

12 Gen 2014

Una recente ricerca ha rilevato che tra i giovani che assumono ecstasy (MDMA), le femmine hanno maggiore rischio di sviluppare l’iponatriemia. La iponatriemia è una condizione patologica, che generalmente colpisce le persone di età avanzata, causata da un’insufficiente livello di sodio nel sangue. Di norma il valore ematico della iponatriemia non deve scendere al di […]

Leggi

Erezione prolungata con metilfenidato e atomexitina.

22 Dic 2013

La FDA avverte che il metilfenidato  farmaco stimolante usato per trattare il disturbo di iperattività e deficit di attenzione ( ADHD) , può, in rari casi provocare un disturbo chiamato priapismo caratterizzato da erezioni prolungate e talvolta dolorose. Sulla base di una recente revisione di questo farmaco la FDA ha aggiornato i foglietti illustrativi per […]

Leggi

1 2